FERRARA E DINTORNI PT1

Ciao ragazzi, dopo un po di tempo riscrivo sul mio blog…e lo faccio raccontandovi del mio week end lungo a Ferrara e dintorni.

Premetto che Ferrara non era la mia meta prescelta ma poi lo è diventata per una serie di circostanze. Avendo vissuto per qualche mese in Emilia non ero mai riuscito a visitare Ferrara e dopo la visita , devo dirvi che sono rimasto piacevolmente stupito da tanta bellezza.

Per motivi di lavoro sono stato costretto a partire in tarda mattinata e visto che da dove abito io ci vogliono circa 4 ore per arrivare a Ferrara, sono arrivato nel pomeriggio, quindi una parte della giornata era già trascorsa.

Cosi ho deciso di riposarmi in albergo per recuperare le energie per il giorno seguente: avendo in programma di percorrere a piedi buona parte della città per gustarne le bellezze.

L’hotel Antico Casale, è il luogo dove ho soggiornato per la mia visita a Ferrara. Un vecchio mulino trasformato da una meticolosa ristrutturazione in hotel dove si percepisce un’atmosfera calda e rilassata e dove ti senti a tuo agio. La camera dove ho soggiornato, ha le travi a vista ed è semplicemente spettacolare.

         

          

Il comfort è tale che non è facile lasciarla la mattina per andare a visitare le bellezze circostanti.

Eccoci al giorno seguente. Dopo un’abbondante colazione, giusta per visitare a piedi la città, ( io amo particolarmente le colazioni in hotel) sono partito alla scoperta di Ferrara.

Non avendo mai visto questa città sono rimasto piacevolmente sorpreso. Una città a misura d’uomo, ricchissima di storia ed erede di un importante e consistente patrimonio culturale del Rinascimento, tanto che nel 1995 L’UNESCO le conferisce il titolo di patrimonio dell’umanità.

La visita della città è iniziata dal quartiere ebraico, che ancora oggi conserva per buona parte la sua struttura e i suoi caratteri e tratti originali.

         

Una volta arrivato in centro, sono rimasto affascinato dalla bellezza di piazza Trento e Trieste, la più importante piazza della città e cuore pulsante del centro storico di Ferrara. Nel mio itinerario non poteva certo mancare la visita al castello Estense, considerato il monumento più rappresentativo della città.

           

Percorrere a piedi una città ti permette di scoprire molte cose che in auto o in pullman potresti perderti.

           

Nel mio percorso nelle vie della città scopro un palazzo particolare : Palazzo Diamanti, la cui caratteristica sono gli 8.500 blocchi di marmo a forma di punta di diamante.

Questi blocchi conferiscono al palazzo un particolare effetto estetico alla sua struttura oltre che avere ispirato il nome del palazzo stesso.

Molto suggestiva e particolare è stata la visita al cimitero ebraico, situato non lontano da Palazzo Diamanti. Luogo molto mistico e ricco di storia, aperto nel 1400, degno di rispetto e preghiera per i defunti lì sepolti, molto annoverato perché al proprio interno, in fondo al cimitero stesso, è sepolto per sua volontà lo scrittore Giorgio Bassani autore del libro “ Il Giardino dei Finzi Contini” .

           

Dopo aver camminato tantissimo per le strade di Ferrara e approfittando per scattare qualche foto una sosta è doverosa e meritata, decido quindi di entrare in una piadineria e rifocillarmi con una buona piadina.

Ormai sono quasi le 17:00,  il momento è molto suggestivo e l’atmosfera permette di fare qualche scatto con le luci del crepuscolo. E’ giunta ormai l’ora di tornare in Hotel a riposare.

Domani sarà un altra giornata impegnativa e di cammino per le vie di una nuova meta, un’altra perla dell’Emilia, tutta da scoprire…ma questa sarà un’ altra storia e ve la racconterò prossimamente.

Mi auguro che questo breve riassunto della mia visita a Ferrara sia stato di vostro gradimento , non voglio annoiarvi con troppe parole e per questo preferisco far parlare le foto che ho scattato con l’intento di riuscire a farvi capire e percepire le bellezze di questa città.

           

 

 

 

 

 

Alessio

Alessio Alcini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *