Guida ai vari modelli di Jeans

Ciao ragazzi, come va? Oggi voglio raccontarvi qualcosa sull’indumento forse più usato in assoluto, che non conosce né età né sesso: il Jeans.

Con il termine Jeans si va ad indicare uno specifico tipo di pantalone caratterizzato dai rivetti in metallo, con bottone centrale sempre in metallo e taglio a 5 tasche.

jeans-571169_960_720

Il jeans fu inventato da un sarto di nome Jacob Davis  e solo successivamente fu brevettato con Levi Strauss.

Non è un caso che i “Levi’s” sono una delle marche simbolo e di maggiore successo nella storia insieme a Lee e Wrangler.

Forse non tutti sanno che il termine Jeans va ad indicare il taglio del pantalone, mentre il termine denim indica il tessuto; questa confusione di concetti è data dal fatto che il taglio tipico del jeans a 5 tasche ha avuto il suo maggiore successo con il tessuto in denim.

CONOSCERE I MODELLI

Dopo avervi raccontato questa breve storia sul denim, andiamo a vedere quali sono le differenze tra i vari modelli:

  • SLIM: Vita media; Taglio dritto; Più stretto alla caviglia
  • STRAIGHT: Vita bassa; Gamba dritta più stretto sulle cosce; Stretto in fondo
  • REGULAR: Vita regolare; Taglio morbido; Più largo in fondo rispetto allo slim
  • SKINNY: Vita media; Taglio che segue le forme; Vestibilità aderenti
  • SUPER SKINNY: Vita media; Denim elasticizzato; Aderente alle caviglie
  • BOOTCUT: Vita media; Gamba morbida; Svasati in fondo
  • CAVALLO BASSO: Vita bassa; Elasticizzato; Stretti alle caviglie

IMG_4954

IMG_4967

IMG_4964

IMG_4924

Alessio

Alessio Alcini

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *