MY MALTA’S DIARY PT4

25-11-2017

Ciao Ragazzi, eccomi ancora qui a raccontarvi le mie avventure Maltesi.

Quella che vi racconto oggi è la mia quinta ed ultima settimana a Malta… si proprio cosi perché adesso sto scrivendo dall’Italia.

Voi direte: Ma come già sei tornato?? Ma non dovevi rimanere giù per parecchio tempo??

Si avete ragione ma purtroppo o per fortuna non sempre le cose vanno come uno programma e quindi mi sono dovuto adeguare agli eventi.

Comunque detto ciò ho deciso che la mia ultima settimana la dividerò in 2 parti..visto che ho fatto un sacco di foto in posti favolosi che mai avrei pensato di trovare a Malta.

Cmq partiamo da dove ci eravamo lasciati.

Come vi avevo detto precedentemente nella mia ultima settimana ho deciso di frequentare un corso di inglese, visto che nelle settimane precedenti non ho avuto la possibilità di parlare nella lingua ufficiale come invece avrei voluto.

Il corso mi impegnava una buona parte della giornata, perché iniziava alle 9 di mattina e finiva alle 14:30.

Anche se è durato veramente poco, posso dire che è stato un’esperienza molto formativa che mi ha permesso di parlare veramente in Inglese, visto che nella mia classe ero l’unico italiano.

In più il tempo negli ultimi giorni non è stato proprio bellissimo, quindi ho dovuto limitare le mie uscite.

Nel fine settimana precedente all’inizio del corso, il mio amico mi ha portato a vedere un posto davvero molto suggestivo, con un panorama pazzesco, sto parlando delle spiagge di Golden Bay e Ghajn-Tuffieha.

Purtroppo il tempo non è stato mio amico e quindi non mi ha permesso di vivere al meglio questi posti, ma vi posso assicurare che sono lo stesso molto suggestivi.

Dal promontorio che si erge sopra la baia è possibile ammirare un panorama mozzafiato e la gente del posto dice che non esiste posto migliore dove poter vedere il tramonto!!

Dopo aver scattato quante più foto possibili, seguendo i sentieri, ho provato ad avventurarmi un po’, cercando altri luoghi da fotografare e salendo fino in cima alle dune mi è stato possibile vedere anche Gnejna Bay.

Sicuramente in estate è ancora più bella anche se decisamente molto più affollata, ma vi assicuro che nemmeno in inverno perde il suo fascino.

Visto che ormai era passato un po’ di tempo, e si stava facendo buio abbiamo deciso di tornare verso casa, ma tornando abbiamo fatto una sosta a Paceville, dove ci siamo abbuffati con un po’ di Sushi 😀

Anzi se andate in vacanza a Malta vi consiglio come tappa obbligatoria Okurama Restaurant!

Domenica 12 invece, dopo essermi riposato un po’ la mattina, nel pomeriggio ho deciso di andare a vedere una cosa molto particolare : the Chinese Gardens of Serenity.

No no non sono pazzo, davvero a Malta ci sono i Giardini Cinesi e si trovano a Santa Lucija, un villaggio non molto lontano dalla più nota Paola.

Questi giardini, sono davvero un’oasi magica di pace e serenità, dove ci si può recare se si vuole staccare un po’ la spina e stare lontani dal caos della città ed essere catapultati in un’altra dimensione, anzi continente :-D.

Il fine settimana stava finendo ed era giunto il momento di mettersi a studiare e quindi dal lunedì sono tornato studente per un po’.

Come detto prima il corso mi impegnava buona parte della giornata, ma una volta finito quando il tempo lo permetteva, la mia solita passeggiatina sul lungomare di Sliema non me la toglieva nessuno.

Devo dire che anche quando il tempo non era dei migliori e la pioggia prendeva il sopravvento, da una semplice fermata del pullman si poteva godere di uno spettacolo straordinario, un bellissimo arcobaleno che vedrete poi nelle foto.

Comunque, le giornate sono passate abbastanza velocemente e come vi ho già detto il tempo non mi è stato d’aiuto, quindi non ho visitato altri posti, ma avevo fatto una promessa al mio amico.

Avevo promesso che un giorno lo sarei andato a vedere in un concerto ( si il mio amico è un musicista ) e cosi è stato.

Per la prima volta sono stato ad un concerto di musica classica.

Al Mediterrean Conference Centre era in atto un concerto della Malta Philarmonic Orchestra che si esibiva nei Pianeti di Holst.

Ovviamente non parlerò dell’opera perché non sarei credibile..ma posso solo dire che è stata una bellissima esperienza e mi sono davvero divertito, nonostante il mio scetticismo iniziale.

Questo è quello che ho fatto fino alla metà della settimana, adesso come sempre vi lascio con alcuni scatti.

Alla prossima.

Alessio

Alessio Alcini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *